Biografia

Hits: 612 Stampa Email

Gianni Chiminazzo è nato a Rosà (Vi) il 07-03-1953. È autore di una collana d’arte di quattro libri sulle tecniche pittoriche dal titolo: “Diventare pittori”. Dipinge dal 1966, anno al quale sono datate le sue prime opere a tempera orgogliosamente custodite. Nel suo atelier sono conservate anche diverse opere ad olio datate fino al 1972. È particolarmente attivo nella divulgazione e l'insegnamento dell’arte dal 1987. Nel 2001 è stato ricevuto dal Pontefice Giovanni Paolo II° al quale ha consegnato un mosaico. Ha condotto “Lezioni di pittura in TV” nel 2006, un programma trasmesso da Reteveneta. Gli è stata conferita la “Laurea ad Honoris Causa” dal suo comune di residenza nel 2008 e il “Premio Cultura” nel 2012 per meriti artistici. Tra le mostre di maggior rilievo l’esposizione a Parigi al “Salone d’autunno” del Grand Palais nel 1993. Ha esposto in varie città italiane e all’estero collezionando, ad oggi, oltre 130 mostre personali e collettive. A Bassano del Grappa, presso palazzo Bonaguro nel 2011 ha esposto: 450 opere tra olii, acquerelli, incisioni, pastelli, affreschi, mosaici, sculture in ferro e legno, più alcune installazioni. È stato presente con alcune opere all’Expo di Milano nel 2015.

Biografia completa

  • 1953 Nasce a Rosà Vicenza il 7 Marzo1953.
  • 1965 - 1966 Primi quadri a tempera nel periodo delle scuole medie inferiori.
  • 1970 - 1971 Primi quadri ad olio.
  • 1978 Prima mostra personale nel suo paese natio, nella biblioteca civica.
  • 1978 Frequenta il pittore asolano Federico Polo, dal quale trae numerosi insegnamenti.
  • 1980 Forma un primo gruppo di pittori (Gruppo Arti figurative). Frequenta vari maestri della sua zona, tra cui Federico Polo, Angelo Stopiglia, Ottorino Stefani, Luigi Marcon, Orlando Cenni.
  • 1984 Abbandona la pittura a pennello, si ferma per quasi un anno; cambia tecnica e inizia a dipingere con la “spatola” abbandonando lo stile “figurativo” per introdursi sulla strada neo-impressionista.
  • 1984 Prima mostra con opere ad olio realizzate a spatola a Bassano del Grappa (Vi) presso il salone degli affreschi di palazzo Roberti. Un grande successo di pubblico e critica coronato dai complimenti personali di Paolo Rizzi.
  • 1985 Frequenta un altro maestro: Luigi Marcon di Vittorio Veneto (Tv) dal quale impara la tecnica dell’incisione. In quest’anno si separa dal gruppo di pittori da lui fondato per scegliere una sua strada personale.
  • 1987 Studia storia dell’arte.
  • 1987 Fonda un altro gruppo di pittori denominato “Gruppo Pittori Rosatesi”. In questo gruppo si dedica all’insegnamento delle tecniche pittoriche ed organizza mostre collettive e visite a mostra nazionali.
  • 1989 Prima mostra importante della sua vita con 120 opere esposte presso Palazzo Bonaguro a Bassano del Grappa (Vi). Nello stesso anno espone anche a Parigi alla Camera di Commercio Italiana.
  • 1990 Inizia a lavorare il ferro con l’incudine e il taglio con fiamma ossidrica, ottenendo opere figurative ed astratte ricavate da un cilindro di ferro. Particolari sono i suoi cavalli contorti e le astrazioni elicoidali.
  • 1991 Inizia a frequentare le fiere d’arte in varie città tra cui: Padova, Vicenza, Bergamo, Pordenone, Udine, Longarone ecc.
  • 1992 Espone negli stati Uniti a Memphis nella città natale di Elvis Presley.
  • 1993 Viene scelto ed invitato al “Salon d’automne” al Grand Palais di Paris. Nello stesso periodo espone al “Centre du Services de Paris” in rue de Lisbonne. Nel settembre dello stesso anno espone anche alla “Casa dei Carraresi” - Fondazione Cassamarca di Treviso. Mostra presentata dall’amico pittore e scrittore Franco Batacchi.
  • 1994 - 1995 Espone in numerose città Italiane ed estere: Vicenza, Padova, Treviso, Pordenone, Udine, Taormina, Bergamo, Ferrara, Verona, Pisa, Siena, Firenze, Genova, Parigi, Badgasten (Austria) ecc.
  • 1996 Apprende gli insegnamenti di un amico pittore: Orlando Cenni di Castelfranco Veneto frequentando un corso di “Affresco e strappo d’affresco”. Fonda un altro gruppo di pittori denominato “Consonantica”, con il quale lavora “en plein air” in numerose città Italiane: Vicenza, Padova, Treviso ecc.
  • Dal 1997 al 2005 Le mostre si susseguono sempre più numerose nelle città italiane e all’estero: Francia, Germania, Austria, America ecc. Continua ad insegnare per la passione di trasmettere agli altri il suo amore per l’arte e la pittura.
  • 2006 Conduce “Lezioni di pittura” sulla rete televisiva “Reteveneta” di Bassano del Grappa (Vi).
  • 2007 Presenta per la prima volta le “Installazioni” in una mostra personale a Castelfranco Veneto (Tv) nella sala del Teatro Accademico.
  • 2008 Gli viene consegnato la “Laurea ad Honoris Causa” dal suo comune per l’impegno e la dedizione all’arte.
  • 2011 Espone a Palazzo Bonaguro di Bassano del Grappa (Vi) dopo 22 anni, con una mostra antologica dal titolo “L’estasi delle campagne” a cura del critico d’arte Paolo Levi. Un’esposizione di 450 opere tra olii, acquerelli, pastelli, disegni, affreschi e strappi d’affresco, incisioni, sculture in ferro e legno. Tra le novità: le installazioni con l’allestimento di alcune composizioni architettoniche.
  • 2012 Gli viene attribuito il “Premio Cultura - Città di Rosà” per meriti artistici.
  • 2014 Espone con il ritorno a Marostica (Vi) al Castello Inferiore - Piazza degli Scacchi con 70 opere, con “l’evoluzione delle campagne dal 1985 al 2013”.